mercoledì 20 marzo 2013

Berlicche a Malacoda: ti consiglio di insinuare nelle menti dei comuni credenti la tentazione di un confronto tra questo nuovo Papa e quello vecchio

Clicca qui per leggere la letterina "diabolica" segnalataci da JP :-)

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Illuminante! E simpatico, per di più, per come è scritto. :-)
Assolutamente condivisibile, secondo il mio modesto modo di vedere...

Ho notato che nei commenti riportati sotto la lettera, ci si sta scannando ancora per la questione dell'Anello Piscatorio (e che pizza!).
Allora, una volta per sempre: l'Anello Piscatorio, in passato, fu fatto anche in bronzo. Sì, proprio come fanno marchi noti di bigiotteria venduti anche in tv!
Quindi speriamo finisca presto questa storia di oro, argento, lusso, ricchezza...
...tra l'altro, mi piace pensare che non solo per un segno d'umiltà sia stato usato l'argento, ma anche come simbolo mariano, perché il colore argento è tradizionalmente usato per suppellettili e paramenti mariani. E Papa Francesco è devoto alla Madonna... :-)

Ester (che fantastica un po'). :-)

cc ha detto...

qua non si confronta Francesco e Benedetto. si confronta Francesco con un corollario che istintivamente Giovanni Paolo II e consapevolmente Benedetto xvi hanno scoperto sulla propria pelle. il ministero petrino e' un testimone che si passa di mano in mano e chiunque ne e' il portatore si denuda di se', si spoglia di se' per mettere in risalto il testimone. la poverta' e' una privazione accompagnata da sofferenza: per Giovanni Paolo II la privazione ha assunto il volto della malattia; per Benedetto la privazione ha assunto il volto della persecuzione e della totale spoliazione del proprio io. in Francesco vedo un sacerdote e un pontefice capace, amorevole, appassionato, fedele ma questa poverta' non gliela vedo, questa volonta' a spogliarsi di se' e delle sue idee e idealismi non gliela vedo.

Anonimo ha detto...

Sull'intera home page di Vatican Insider l'unica cosa che resta di Benedetto è la solita foto di spalle.

Alberto

Anonimo ha detto...

Cara Raffy,la macchina si è rimessa in moto,dal sito vaticano,nella traduzione francese dell'omelia di papa francesco è scomparso del tutto il saluto affettuoso rivolto al predecessore,non so se mi spiego,disse il tovagliolo alla tovaglia...

Anonimo ha detto...

Veramente il saluto c'è:

http://www.vatican.va/holy_father/francesco/homilies/2013/documents/papa-francesco_20130319_omelia-inizio-pontificato_fr.html

"c’est une coïncidence très riche de signification, et c’est aussi la fête de mon vénéré Prédécesseur : nous lui sommes proches par la prière, pleins d’affection et de reconnaissance".

Ester. :-)

roberto ha detto...

Scusate mi trovate la fonte della dichiarazione di sotto???? Grazie

“Son davvero grato di cuore ai molti di voi hanno apprezzato la mia elezione e il mio modo d'essere, ma non posso non essere triste per quelli che stanno esaltando la mia persona mostrando disconoscenza, se non addirittura ostilità, nei riguardi del mio predecessore, il mio caro fratello e amico Benedetto XVI. Spero che il mio pontificato possa proprio garantire quella riforma che ha già cominciato colui che oggi è il vescovo emerito di Roma, verso cui provo stima e venerazione e che, non appena sono stato eletto, ho sentito il bisogno di chiamare telefonicamente, e che andrò a trovare a Castel Gandolfo giusto sabato prossimo. Come ho già detto ieri: Benedetto XVI in questi anni di pontificato ha rinvigorito la Chiesa col suo magistero, la sua umiltà e la sua mitezza. Il ministero petrino ha avuto in lui interprete sapiente e umile e a lui è destinata una imperitura e affettuosa riconoscenza. Benedetto XVI ha acceso nei nostri cuori una fiamma che continuerà ad ardere”.

Raffaella ha detto...

Ciao Roberto, e' un falso.
Quelle parole non sono mai state pronunciate.
R.

un passante ha detto...

Ma chi lo ha messo in giro quel falso, e a che pro?

Anonimo ha detto...

UDIENZA AI RAPPRESENTANTI DELLE CHIESE E DELLE COMUNITÀ ECCLESIALI, E DI ALTRE RELIGIONI
Discorso del Santo Padre:
http://press.catholica.va/news_services/bulletin/news/30655.php?index=30655&lang=it

E' vivamente raccomandato confrontarlo col Magistero di Sua Santità Benedetto XVI.

gianni

Luisa ha detto...

Chi ha fatto una ricerca, stupito che un privato possa aprire un profilo facebook "Papa Francesco", ha rapidamente trovato il nome, trattasi di un catechista neocatecumenale, è stato dato il suo nome, ma evito di farlo.
Un falso, ma molti sono caduti nella trappola.

Anonimo ha detto...

Quella in rete inizia con Comment Joseph exerce-t-il...e non ho trovato traccia del saluto,che ce ne siano diverse versioni?

Anonimo ha detto...

Aspettavo l'udienza di papa Bergoglio per le 11,30. Come mai è arrivato con quasi un'ora di ritardo?

Sul discorso. In simili circostanze, come da tradizione, sa tanto di "scritto da altri". L'ho visto in diretta. L'impressione è che il papa lo leggesse per la prima volta. In ogni caso, buoni gli spunti sulla "persona umana ad una sola dimensione" e sul "tentativo di eliminare Dio dall’orizzonte dell’umanità".

Anonimo ha detto...

Segnalo un'interessante (imho) editoriale di Marcello Veneziani.

http://www.ilgiornale.it/news/interni/flop-dei-pm-berlusconi-non-compro-senatori-non-fate-897946.html

sam ha detto...

Caro Passante... questo falso, la falsa notizia riferita a Law... anch'io mi sono chiesta: cui prodest?
Non si capisce davvero cosa stia succedendo, se non, pare, un massiccio tentativo di cercar di rendere questo Papa forzatamente simpatico a tutti.