sabato 23 marzo 2013

La coabitazione fra il Papa regnante e Benedetto XVI secondo Messori

Clicca qui  oppure qui per leggere il commento.
Non capisco quale sia il problema: Benedetto XVI ha spiegato che non intende fare alcuna ingerenza.

10 commenti:

medievale ha detto...

Alla fine non gli permetteranno nemmeno di restare nella sua clausura in Vaticano, che simbolicamente dà concretezza alle sue parole quando ha parlato del restare nel recinto di Pietro.
E quando lo avranno costretto ad andarsene diranno che ha scelto un buen retiro lontano, abbandonando il campo, e pubblicheranno la solita foto di spalle.

Raffaella ha detto...

Esattamente!
R.

Luisa ha detto...

Conoscendo la volontà di Papa Benedetto di restare nel recinto di Pietro, se ciò dovesse succedere, ma non lo credo, significherebbe solamente che per coloro che lo hanno contrastato intra muros, Benedetto XVI, anche da Papa emerito, sarebbe una pietra d`inciampo, un "empêcheur de tourner en rond" come si dice da noi, che anche la sua presenza silenziosa e in preghiera li contrarierebbe.
Da certe persone possiamo aspettare di tutto, ma non credo che arriveranno a tanto, agli occhi del mondo sarebbe chiaro che quell`allontanamento sarebbe solo opera loro.

cc ha detto...

medievale se le cose gireranno come prevedi tu, ci sarebbe da in..... parecchio. da gridare vendetta al cospetto di Dio. non sarebbero niente al confronto le solite infamie quotidiane di articoli oltraggiosi nei confronti di questa ipotetica porcata. gli ultimi abominii freschi freschi di giornata? un articolo sul time (to close?) che descrive Benedetto come uno di quei vecchi zii che in occasione coinviviali, dicono sempre la cosa sbagliata al momento sbagliato. oh a proposito il mitico nuzzi quest'oggi fara' una trasmissioncina sul pontificato di Benedetto. volete sapere chi sono gli ospiti? Flores d'arcais, il rabbino disegni, don luigi ciotti, emma bonino (???), nicki vendola, naomi o'leary (reuters) di contro Allen, Mieli e giulio tremonti. togliete giulio tremonti che e' solo un rimando al capitolo (nel libro fatto con le fotocopie di gabriele) sui favori fiscali concessi dal governo berlusconi alla chiesa durante il pontificato di Benedetto, ci rimangono mieli e allen contro tutti (il primo pure agnostico seppure simpatizzante). questo parterre de roi sarebbe quello piu' indicato a raccontare Papa Benedetto. un po' come se lasciassi una banda di faine a prendersi cura di un pollaio. MI VERREBBE VOGLIA DI GRIDARE FINO A STRACCIARMI LE CORDE VOCALI

Anonimo ha detto...

Inoltre, l'attuale Papa non ci farebbe certo una bella figura. Intanto è Messori a non uscirne bene battendo su questo tasto come a voler a tutti i costi sollevare un problema che non sussiste. Il problema non è la permanenza claustrale del Papa emerito Benedetto in Vaticano, il problema sono certi personaggi intoccabili che continuano a viverci circondati dallo loro personalissima "corte" e coperti da certa stampa compiacente.
Alessia

Guido ha detto...

Basta,Messori mi ha stancato. Lo apprezzavo molto, tant'è che il suo sito è tra i miei "preferiti". Tuttavia oggi ormai Messori è solamente la caricatura dell'acuto giornalista che fu, ormai non fa altro che ripetere pedissequamente le stesse cose, e quando dice cose nuove, sono solo sciocchezze.
Guido

Anonimo ha detto...

Messori da ottimo giornalista, oltre che essersi appaittito sulla posizione dominante(ma quello potrebebro dirci che é perché noi siamo pro benedetto a ogni costo), é diventato di un narcisismo personale ... Ogni articolo ormai lo inizia dicendo che non vuole fare assolutamente una cronaca personale, pero' poi 3/4 dell'erticolo é su dilui, sulle sue esperienze, su quello che ha visto lui, e poi solo alla fine parla dell'argomento che voleva trattare

Max

Anonimo ha detto...

Dopo quello che si è visto e sentito nei primi gioni di pontificato di Papa Bergoglio, nessuno davvero dovrebbe dubitare della perfetta sintonia tra i due Papi e della intenzione sincera, semplice, aperta di Francesco di avere a sé vicino il venerato Predecessore. Per questo le discettazioni di Messori risultano effettivamente incomprensibili. Il mestiere... e un po' di spirito borghese, che ovviamente non tolgono nulla ai meriti di uno dei maggiori apologeti contemporanei.

Come notava Galeazzi non ci sono protocolli, il che vuol dire che si vivono momenti di Grazia straordinari. Nella Chiesa la vita precede i protocolli nei passaggi cruciali. In questo momento lo Spirito del Risorto davvero guida la Chiesa.
Veni Creator Spiritus,
Mentes tuorum visita...

gianni

gemma ha detto...

Stiano quieti, penso che Bendetto disturberà le loro menti agitate al solo pensiero di dove potrebbe risiedere e chi potrebbe inquietare con la sua presenza non per molto tempo. In questi giorni sto provando nausea anche al solo sentire l'onore della carta dei giornali, che hanno perso in me una discreta acquirente. Siamo cristiani, no? Una comunità sedicente accogliente per tutti, no? Se non altro, Pietà

Raffaella ha detto...

Nausea e' la parola esatta!
R.